• «Erano assidui nell'ascoltare l'insegnamento degli apostoli e nell'unione fraterna, nella frazione del pane e nelle preghiere.» At 2,42

  • «Erano assidui nell'ascoltare l'insegnamento degli apostoli e nell'unione fraterna, nella frazione del pane e nelle preghiere.» At 2,42

padri

L'Associazione “COMUNITA’ FRANCESCANA DELLA SANTA MONTAGNA” è un’associazione privata di fedeli, riconosciuta dal Vescovo di Alessandria, Monsignor Gallese il 5 settembre 2016. Con essa trova configurazione giuridica la piccola comunità religiosa dei Francescani della Santa Montagna, provenienti dall’Ordine dei Frati Minori Cappuccini, che vuole vivere un’esperienza in stretta collaborazione con i laici per un progetto di nuova evangelizzazione.

Ai religiosi il Vescovo ha affidato la cura pastorale delle parrocchie di Spinetta Marengo, Castelceriolo e Litta Parodi. Intanto cresce il desiderio di condividere con i laici il servizio pastorale, affinché non siano soltanto “esecutori” di servizi ma soprattutto possano condividere con i religiosi l’esperienza della fede, mediante la vita di comunione ma anche con la possibilità della vita in comune.

Il passo successivo quindi, è stato quello di creare un’associazione laicale per coloro che si sentono chiamati a questa nuova esperienza e il 29 giugno 2020 il Vescovo ha approvato lo statuto dell’associazione “SANTA MONTAGNA” i cui membri desiderano vivere la spiritualità francescana e condividere il carisma della Comunità Francescana della Santa Montagna, dalla quale dipende.

L'obiettivo rimane quello di intraprendere un cammino di comunione fraterna e spirituale, raccogliendo la grande sfida di San Giovanni Paolo II: fare della Chiesa la casa e la scuola della comunione per vivere la nuova evangelizzazione seguendo le caratteristiche di San Francesco d’Assisi quali la semplicità, l'amore per il creato ma soprattutto l'ardente desiderio di annunciare Gesù attraverso la testimonianza di una fraternità vissuta profondamente.

Il 4 ottobre 2020, durante la celebrazione eucaristica presieduta dal nostro vescovo, Mons. Gallese, ecco il primo passo di questa nuova esperienza: i tre sacerdoti hanno rinnovato i voti di povertà, castità e obbedienza e il primo gruppo di laici è stato accolto per cominciare il cammino di formazione e discernimento che li porterà fra un anno a far parte dell’Associazione.

IL DISCORSO DEL VESCOVO DEL 4 OTTOBRE 2020

vestizione

 

Il nostro carisma

Annunciare la conversione e la penitenza, la presenza del Regno nella vita di ciascuno, come fece Pietro alla folla riunita nel giorno di Pentecoste (At 2,37-48), per condividere insieme un'esperienza rinnovata di comunione e servizio mediante lo strumento di una misericordia umile e semplice ma concreta. Questo è il carisma che condividiamo con i Francescani della Santa Montagna.

LEGGI IL CARSIMA DEI FRANCESCANI DELLA SANTA MONTAGNA

 

Che cos'è un'associazione privata di fedeli?

Il Codice di diritto Canonico prevede la possibilità che alcune persone possano costituirsi in associazione per perseguire uno scopo utile alla vita della Chiesa stessa. Tali associazioni devono essere riconosciute dal Vescovo diocesano con un Decreto e hanno uno Statuto, un Presidente e le cariche di governo previste. Ogni associazione gode di autonomia ma è soggetta alla vigilanza dell'autorità ecclesiastica.

 

Le tappe principali

DOMANDA
FORMAZIONE
icon preghiera

Si viene accolti nell'Associazione Santa Montagna mediante domanda scritta e dopo un tempo di formazione annuale e di discernimento. Ogni anno, in occasione della festa di San Francesco, si tiene un'assemblea per condividere il cammino percorso e per verificare l'esperienza fraterna e di servizio, per pregare insieme e chiedere al Signore il dono del suo Spirito.

 

STATUTO

Organismi di governo

Assemblea degli associati
Presidente
Vice Presidente
Consiglio
Economo
Collegio dei Revisori dei Conti

Il decreto

decreto